Valid XHTML 1.0 Transitional

    CSS Valido!

CALENDARIO EVENTI

S M T W T F S
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30

Ufficio Anagrafe

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

RESPONSABILE DI SERVIZIO
Sig.ra Elisabetta Caserini



Sig.ra Edda Vaiani
Tel. 0371404662
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sig.ra Elisabetta Caserini
tel. 0371404644
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

apertura al pubblico:

dal lunedì al sabato dalle 9,00 alle 12,00
il mercoledì dalle 14,30 alle 17,30

entrando dalla porta principale subito a sinistra

 



Servizi erogati:

· Iscrizioni, modifiche e cancellazioni anagrafiche

· Variazioni di residenza su patenti e libretti circolazione autoveicoli

· Predisposizione e rilascio certificazioni anagrafiche

· Rilascio carte d'identità ed atti di assenso

· Atti notori e dichiarazioni sostitutive atto di notorietà

· Immigrazioni, emigrazioni e tenuta relativi schedari

· Tenuta dell'anagrafe degli italiani residenti all'estero

· autenticazione firma su trasferimento di proprietà autoveicoli

· Tenuta Liste di leva militare, pratiche varie e certificazioni

· Pensioni: registrazione posizione, rilascio libretti ecc.

· Tenuta registri degli atti di stato civile e adempimenti relativi

· Rilascio di estratti e certificazioni

· Passaporti

· Censimenti della popolazione

· Altri censimenti ISTAT

· Schedario elettorale - liste generali e sezionali - Revisioni dinamiche e semestrali

· Approntamento atti e provvedimenti relativi al servizio elettorale

· Aggiornamento elenchi giudici popolari Corte di Assise e Corte di Assise di Appello

· Commissione Elettorale Comunale - Commissione per i giudici Popolari

· Riscossione diritti su atti di competenza

· Numerazione civica e toponomastica

· Assegnazione loculi e quant'altro necessario per lo svolgimento dei funerali

· Istruzione pratica e successivi adempimenti connessi all'applicazione della legge 833/78 (T.S.O)

· Predisposizione proposte di determinazione e di deliberazione

· Rilascio attestazioni soggiorno cittadini comunitari

· Autentica firme per passaggi di proprieta'

. Gestione cimiteri: concessioni, rinnovi, autorizzazioni, tenuta schedari e scadenziari



Unioni civili


La legge 76/2016 prevede che due persone maggiorenni dello stesso sesso, sia italiane sia straniere, possano richiedere di unirsi civilmente presentando richiesta ad un qualsiasi ufficio di stato civile.

Per potersi unire civilmente le parti interessate devono essere maggiorenni, di stato libero, non devono essere presenti vincoli di parentela, affinita', adozione o affiliazione, non devono essere presenti interdizioni per infermita' di mente, non devono risultare condanne definitive per omicidio consumato o tentato nei confronti di chi sia coniugato o unito civilmente con l'altra parte.

I cittadini stranieri devono allegare alla richiesta una dichiarazione rilasciata dall'autorita' competente del proprio Paese dalla quale risulti che, secondo l'ordinamento giuridico di appartenenza, nulla-osta alla costituzione dell'Unione civile con persona dello stesso sesso. La dichiarazione deve essere legalizzata presso la Prefettura, se non vi sono convenzioni internazionali tra l'Italia e quello Stato che ne stabiliscano l'esenzione.

Per procedere occorre trasmettere il modulo di richiesta che si trova in allegato (dichiarazione congiunta, debitamente compilata e sottoscritta da entrambi i richiedenti) unitamente alla copia del documento d'identita' dei dichiaranti, all'ufficio di Stato Civile tramite consegna diretta oppure per posta all'indirizzo piazzale 24 Novembre 1, per posta certificata all'indirizzo pec Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o per mail al seguente indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Verra' poi redatto un verbale di questa prima richiesta e concordata la data per la costituzione dell'unione civile, non prima di 15 giorni. A seguito delle verifiche effettuate, le parti si presenteranno, nel giorno concordato presso la sede comunale,alla presenza di due testimoni, per rendere la dichiarazione di costituzione dell'unione civile. Contestualmente all'atto di costituzione dell'unione civile puo' essere resa la dichiarazione relativa alla scelta del regime patrimoniale, che in automatico risulta essere quello della comunione dei beni. Successivamente alla costituzione dell'unione si potra' modificare il proprio regime o stipulare convenzioni patrimoniali rivolgendosi ad un notaio.

Le parti, all'atto della costituzione dell'unione, possono scegliere di assumere, per la durata dell'unione civile, un cognome comune scegliendolo tra i loro cognomi.

Per ogni eventuale chiarimento e' possibile richiedere informazioni ai seguenti recapiti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o tel. 0371404662.


Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

La Legge 219/2017 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento", con la finalita' di promuovere la piena dignita' e il rispetto delle persone, anche nella fase terminale della vita umana, ha istituito il Registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT). L'iscrizione in tale Registro e' riservata ai soli cittadini residenti nel Comune, che provvedono a consegnare all'Ente le proprie DAT.

Che cosa sono le DAT
Sono delle disposizioni che la persona, in previsione della eventuale futura incapacita' di manifestare la propria volonta', puo' esprimere in merito alla accettazione o al rifiuto di determinati:
- accertamenti diagnostici;
- scelte terapeutiche;
- singoli trattamenti sanitari. 

Chi le puo' fare
Qualunque persona che sia:
- maggiorenne;
- capace di intendere e di volere.

In che forma si possono manifestare le DAT
La legge 219/2017 dispone che le DAT devono essere redatte
- per atto pubblico, oppure
- per scrittura privata autenticata, oppure
- per scrittura privata semplice consegnata personalmente all'Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza del Disponente.

Cosa fare
Il cittadino che voglia depositare la propria DAT deve:
1) redigere la Disposizione Anticipata di Trattamento (DAT) debitamente sottoscritta dal Disponente, ed eventualmente dal Fiduciario;
2) presentarsi all'Ufficio di Stato Civile, con un valido documento di identita';
3) consegnare all'Ufficio di Stato Civile l'originale della Disposizione Anticipata di Trattamento (DAT), allegando la copia fotostatica di un valido documento di identita' del Disponente, e, se nominati dal Disponente, del Fiduciario o Fiduciari;
4) presentare all'Ufficio di Stato Civile la richiesta di iscrizione al registro comunale delle D.A.T;
5) l'accettazione del fiduciario e/o supplente.

L'impiegato ricevente provvede a registrare la documentazione ricevuta e a depositare la Disposizione Anticipata di Trattamento (DAT) in un luogo sicuro. Al Disponente e agli eventuali Fiduciari vengono rilasciate ricevute dell'avvenuto deposito e copia della medesima DAT.

Revoca registrazione
L'iscrizione al Registro potra' essere revocata dal disponente in qualunque momento.

Modifica della Disposizione Anticipata di Trattamento
Il Dichiarante puo' modificare le proprie DAT in qualunque momento.




MODULISTICA




STATISTICHE

VARIAZIONE RESIDENTI STRANIERI 1997-2014

ANNI 2000-2014 MATRIMONI CIVILI E RELIGIOSI AVVENUTI NEL COMUNE

POPOLAZIONE RESIDENTE ANNO 2014

VARIAZIONE POPOLAZIONE 1861-2014